8 Consigli Nutrizionali per Tutte le Età

consigli nutrizionali per tutte le età

Essere adeguatamente alimentati, energizzati e riposati gioca un ruolo fondamentale nell’aiutare voi e i vostri studenti a fare del vostro meglio. Quando si è impegnati o la vita diventa stressante, un’alimentazione corretta è spesso la prima cosa da fare. Tuttavia, si potrebbe sostenere che questi sono i momenti più critici per dare la priorità a scelte alimentari sane. Un corpo e una mente adeguatamente riforniti sono meglio attrezzati per affrontare le sfide più grandi della vita. Qui ci sono 8 consigli nutrizionali per tutte le età che voi e i vostri studenti potete implementare subito:

1. Bere più acqua

Il fatto è che bambini e adulti non bevono abbastanza acqua. Incoraggiare gli studenti a portare le proprie bottiglie d’acqua da casa. Lo zucchero e le bevande a base di caffeina spuntano la tua insulina e ti fanno crollare. L’acqua in una bottiglia d’acqua riutilizzabile non solo è ecologica, ma è anche un’ottima bevanda senza calorie.

L’acqua è uno dei componenti centrali della vostra dieta. Aiuta a risciacquare i nostri sistemi di prodotti di scarto e tossine, ma molte persone passano attraverso la vita disidratati, causando stanchezza, bassa energia e mal di testa. E ‘comune confondere la sete di fame, quindi rimanere ben idratato può anche aiutare a fare scelte alimentari più sane. Se la semplice acqua non è nella vostra tavolozza, aggiungeteci del limone o del lime. L’acqua gassata è anche una grande alternativa.

2. Acquistare il perimetro

Incoraggiare gli studenti a preparare spuntini e pranzi dal perimetro del negozio di alimentari. Il perimetro del negozio di alimentari è pieno di latticini, frutta e verdura e carni. Grandi esempi di snack nutrienti e facili da confezionare sono carote e hummus, ricotta e bacche o sedano con burro di mandorle.

3. Avere un piano per gli eventi di classe

Informare i genitori/colleghi che se desiderano festeggiare il compleanno di un bambino in classe, una donazione di frutta e verdura sarebbe molto apprezzata. Sono stato creativo un anno per la classe di mia figlia e ho fatto una torta all’anguria. I bambini l’hanno adorato.


4. Evitare le etichette

Evitate cibi con ingredienti che non si possono pronunciare e scegliete invece cibi che sono nutrienti e densi di un solo ingrediente: uova, mele, avocado, peperoni. Ci sono un sacco di semplici ricette che incorporano questi e altri ingredienti freschi in modo da non perdere nemmeno le vostre etichette alimentari.

Evitate cibi con ingredienti che non si possono pronunciare e scegliete invece cibi che sono nutrienti e densi di un solo ingrediente: uova, mele, avocado, peperoni. Ci sono un sacco di semplici ricette che incorporano questi e altri ingredienti freschi in modo da non perdere nemmeno le vostre etichette alimentari.


5. Prendi la tua Z’s

Ottenere le 7-8 ore al giorno raccomandate è altrettanto importante quanto la dieta e l’esercizio fisico. I modelli di sonno scadenti possono eliminare gli ormoni dell’appetito dal colpo e peggiorare la resistenza all’insulina. Inoltre, tutti questi sport dopo la scuola e le sessioni di esercizio fisico richiedono un sonno extra per consentire ai muscoli di riparare. Oltre a dormire a sufficienza, mira a svegliarti entro un’ora da un giorno all’altro (compresi i fine settimana!). Se stai cercando un modo per trovare un modo per trovare un altro occhio chiuso, prova a spegnere gli schermi e vedere cosa succede.

6. Evitare la luce blu

Una pratica comune è passare del tempo sul telefono o guardare la tv prima di andare a letto. Questo può essere molto dannoso perché interrompe la produzione di melatonina, un ormone che dà al corpo “spunti di sonno”. Gli schermi emettono una luce blu che imita la luminosità del sole e fa sì che il cervello smetta di produrre melatonina. Questo può portare ad un ciclo del sonno molto dirompente, quindi metti giù il telefono e prendi un libro invece. Se gli schermi sono un must la sera considerare l’acquisto di un paio di occhiali blu-luce di blocco per ridurre al minimo l’esposizione prima di coricarsi.


7. Non temere il grasso

Non tutti i grassi vengono creati allo stesso modo. Gli alimenti a basso contenuto di grassi contengono più zuccheri per rendere il cibo appetibile e coinvolgente. Mangiare grassi sani in realtà ti mantiene sazio più a lungo tra un pasto e l’altro. Alcuni esempi di grassi sani sono avocado, uova (con il tuorlo), noci, salmone e semi di chia. I grassi da evitare includono oli parzialmente idrogenati, grassi trans e oli vegetali e di semi.


8. Evitare la mentalità “fuori limiti”

Quando si vietano certi alimenti, può portare a un’abbuffata quando si è stressati o stanchi. Iniziate invece a ridurre le dimensioni delle porzioni e a limitare il consumo. Quando ho voglia di patatine fritte, cerco di aggiungere uno spuntino sano e riempitivo, come carote e hummus. Questo mi aiuta ad attaccare il desiderio di sale, ma anche a riempire le verdure e le proteine. Un’altra strategia è quella di metterne una porzione in una ciotola in modo da poter riconoscere quanto ne hai bevuto (mangiare direttamente dal sacchetto lo rende difficile!). Un’altra opzione è quella di sostituire le patatine fritte tradizionali con altre marche che vengono cotte in olio di cocco o olio di avocado per un’alternativa più sana.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *